CICLISMO

GIRO DEL VENETO 2016

Ore 8,00: oggi 1 giugno 2016 ASD Sportinsieme sezione Ciclismo parte per il Giro del Veneto.

Prima Tappa: Castellarano – Vicenza. BUON VIAGGIO RAGAZZI!

20160601_07560520160601_07573720160601_07590320160601_075905

…………

ASD SPORTINSIEME ALLA GRANFONDO DEL SAN GOTTARDO

11695943_10203200321927111_5520135973782903520_n

Giunta alla sua 5ª edizione, uno splendido sole ha accolto i 700 partecipanti alla Granfondo San Gottardo.

Splendidi i tre passi alpini da scalare. Tra i partecipanti, i nostri atleti: Ramona Bigi, Stefania Paterlini, Enzo Gallo, Alberto Parrinello, Andrea Silvestri, Giovanni Frigieri, Alberto Lombardi, Franco Trenti, Silvano Medici.

…..

 

ASD Sportinsieme organizza il 1° Raduno di MTB di Castellarano

VOLANTINO RADUNO MTB light

Dopo il successo della nostra “prima volta” con la GF Città di Castellarano, siamo super orgogliosi di presentare il 1° RADUNO DI MTB di Castellarano
“Memorial Emilio e Rolando Cattalini” in programma per domenica 6 settembre.

Per tutti noi di Sportinsieme è motivo di orgoglio poter realizzare questo evento al meglio. Soprattutto per la nostra squadra ciclistica, che dedica il proprio lavoro, l’impegno e la passione al ricordo di due persone meravigliose.

E’ un’occasione che coinvolge la squadra ciclistica in prima persona, a dimostrazione che l’amore per lo sport si trasforma in passione per il territorio, per l’Associazione di cui si fa parte, per il Comune in cui abitiamo.
Ancora una volta, portiamo a Castellarano una manifestazione che sarà unica e memorabile da ricordare!!

Grazie a tutti da parte del settore Ciclismo.

…..

Prima Gran Fondo Città di Castellarano

Domenica 3 maggio 2015, una data storica per ASD Ciclismo Castellarano: si svolge la 1° Gran Fondo Città di Castellarano, all’interno del Circuito di Gran Fondo Cicloturistiche “Giro delle Due Cime”.

Un esordio con il botto: oltre 900 partecipanti, in rappresentanza di 81 Società Sportive intervenute.

03052015-IMG_776303052015-IMG_783103052015-IMG_798003052015-IMG_798203052015-IMG_828303052015-IMG_829103052015-IMG_8299Un’organizzazione impeccabile, la fortuna del bel tempo, e tutto è andato come nelle previsioni più rosee

Ospitati all’interno del Parco dei Popoli di Castellarano, ospiti di ASD Sportinsieme Castellarano e dell’Amministrazione Pubblica, i ciclisti hanno avuto a disposizione 3 percorsi tra cui scegliere la distanza su cui cimentarsi: un percorso corto su 65 km che partendo da Castellarano li ha portati sulle colline circostanti, con un dislivello di 730 mt, un percorso medio di 80 km con un dislivello di 685 mt e un percorso lungo che in ben 130 km ha portato i ciclisti a passare attraverso i paesi delle nostre montagne: Minozzo, Monteorsaro, Febbio, Cervarolo, Gazzano, Fontanaluccia, Romanoro, Farneta, fino al rientro a Castellarano con un dislivello di 2200 metri

La partenza, rigorosamente alla francese, si è svolta tra le 7,00 e le 8,30 del mattino, in un’atmosfera entusiasta. I tre percorsi hanno rivelato ai partecipanti paesaggi suggestivi e le recenti piogge hanno colorato di verde lucente le nostre colline.

Soddisfatti gli atleti partecipanti, che hanno trovato i percorsi ben curati e segnalati grazie al lavoro dei volontari dell’ASD Ciclismo Castellarano che hanno preparato la loro 1° Gran Fondo con una dedizione unica.

Grande allegria anche durante il consueto pasta party che ha rifocillato le stanche membra dei ciclisti rientrati al Parco dei Popoli.

Alla fine della giornata si sono svolte le premiazioni, alla presenza del Presidente di ASD Sportinsieme Ester Lusetti e dell’Assessore Giorgio Zanni in rappresentanza del Comune di Castellarano. Premiate le 25 società con più punti guadagnati e la società con il maggior numero di componenti femminili.

La prossima tappa del Giro delle Due Cime si svolgerà domenica 21 giugno a Cavola, in provincia di Reggio Emilia (Route 108 – Memorial Wouter Weilandt).

Un ringraziamento da parte di ASD Sportinsieme Castellarano a tutti coloro che con il loro impegno hanno reso possibile la manifestazione.

…….

1° GRAN FONDO CITTA’ DI CASTELLARANO

DOMENICA 3 MAGGIO 2015

Si scaldano i pedali per la 1° Gran Fondo Città di Castellarano!
Domenica 3 maggio si svolge il primo appuntamento del Giro delle due Cime​, quattro Gran Fondo non competitive caratterizzate da partenza alla francese.
Il primo appuntamento è con la Gran Fondo Città di Castellarano!
Tre percorsi da affrontare, sulla distanza di 130 km (percorso LUNGO), 80 km (percorso MEDIO) e 65 km (percorso CORTO), ciascuno valevole per il risultato finale del Giro delle Due Cime.
Le Società interessate ad effettuare la preiscrizione possono scaricare il modulo allegato e presentarsi domenica 3 maggio alla partenza della 1° Gran Fondo Città di Castellarano!

Modulo-iscrizione-granfondo

Modulo di iscrizione.

Per maggiori informazioni, è possibile contattare Enzo Gallo (348 7165002 – ffbgallo@alice.it) oppure scrivere alla mail di ASD Sportinsieme info@asdsportinsieme.it

 

Immagine-unita

…….

PASSEGGIANDO IN BICICLETTA

 

Foto agriturismo

 

Nella seconda parte della stagione 2014, il ciclismo ASD Sportinsieme ha ricordato Emilio Cattalini con il “Memorial MTB Emilio Cattalini 2014” che si è corso il 31 agosto. Oltre 150 partecipanti si sono riuniti per la partenza presso la Casa Aperta nel parco dei Popoli, il punto da cui la gara ha preso il via ed ha visto poi l’arrivo degli atleti.
I partecipanti, tra i quali elementi di grande prestigio, si sono dati battaglia lungo i 30 km del duro percorso disegnato dai ragazzi della ciclistica. Una gara che esalta lo sforzo dell’atleta, anche grazie ad un’organizzazione ben rodata che non lascia spazio all’improvvisazione.
Ma è stata questa anche l’ultima di una serie di gare competitive.
Infatti dal 2015 si cambia.
Con l’ingresso di un folto gruppo di amanti della MTB in Sportinsieme, guidati dalla brillante iniziativa di Andrea Telani, sono arrivate idee e proposte nuove, che sono state valutate, discusse ed accettate.
Prima fra tutte il nuovo Memorial Emilio Cattalini che diventerà un ritrovo a concentramento di amanti della MTB, previsto per domenica 6 settembre 2015. Confidiamo che molti atleti saranno dei nostri per approfittare dell’occasione di percorrere i nostri sentieri non con lo spirito dannato del cronometro, ma con l’animo del vero cicloturista, curioso, goloso di sguardi, affamato di paesaggi.
Seconda novità, il raduno della bici su strada. Dopo anni, con l’intento preciso di valorizzare ancora di più il nostro splendido paese, abbiamo proposto agli enti federali come Uisp una data in cui tenere un raduno con almeno tre percorsi diversi in ordine di lunghezza e grado di difficoltà.
Inserita in un contesto di un circuito di 4 granfondo, due modenesi e due reggiane, ci si propone con questa nuova iniziativa di portare almeno 1000 ciclisti a Castellarano, di fare apprezzare ai tanti che ancora non conoscono la nostra cittadina gli angoli più belli, i paesaggi incantevoli, la nostra ospitalità. La data prevista per questa nuova iniziativa è domenica 3 maggio: nei nostri progetti c’è anche la verifica con l’Amministrazione Comunale della possibilità di spostare la classica pedalata primaverile sul Secchia proprio alla prima domenica di maggio, in modo da creare una intera giornata dedicata al ciclismo, iniziando al mattino con il raduno, proseguendo con la pedalata sul Secchia nel pomeriggio e concludendo con la gimcana con i bimbi.
Il raid ciclistico del 2015, forse il momento più atteso da tutti i nostri tesserati, è stato presentato alla annuale cena del 22 novembre e si terrà come da tradizione dal 29 maggio al 2 giugno in Toscana, esattamente in Maremma. Formula nuova, con la partenza e ritorno tutti i giorni dalla stessa località, ma con una serie di bellissimi percorsi verso Saturnia, il Monte Amiata, Argentario, Punta Ala. Ci sarà da divertirsi.
Il 2015 sarà anche l’anno di un’altra grande impresa: da Castellarano a Santiago de Compostela. Una sfida che alcuni della ciclistica hanno deciso di accettare, dal 1 al 20 agosto, percorrendo circa 2000 km verso la Spagna e l’oceano, attraverso il sentiero più famoso al mondo. Grazie agli sponsor, grazie agli amanti della bici, grazie a tutti i supporter, sarà per chi lo percorrerà in bici il viaggio della vita.
Infine, vogliamo condividere con voi un viaggio. Due giorni a settembre in Toscana per festeggiare un campione come Kevin Casali e le sue medaglie conquistate in vasca; un viaggio per stare con le nostre famiglie, senza le bici, per stare semplicemente insieme. Denominato scherzosamente family day, giorno della famiglia, da queste ore passate insieme abbiamo imparato ancora di più il valore dell’amicizia, della solidarietà reciproca, della comprensione e a volte sopportazione. In una società troppo moderna come la nostra, dove nulla più ha valore, dove le giornate volano in un battibaleno, dove ci si incontra sempre ma non ci si vede mai, dove si urla ma non si parla e non ci si capisce, 48 ore insieme, sotto il sole della Toscana, valgono tanto, ma veramente tanto.
La ciclistica ASD Sportinsieme è anche questo.

—————————————

LAGHI 2014: IN BICICLETTA CON ASD SPORTINSIEME

Dal 29 maggio al 2 giugno la ASD Sportinsieme Ciclistica Castellarano è stata protagonista dell’ormai consueto raid annuale su due ruote.

All’insegna di giornate splendide sotto tutti i punti di vista, anche meteo, la nostra squadra composta da 19 ciclisti e cicliste e due insostituibili accompagnatori, ha percorso oltre 550 km tra Como, Lugano, St Moritz, Bernina, Tirano, Ghisallo, Muro di Sormano.
Partiti direttamente da Como, il primo giorno abbiamo pedalato per 89 km attraversando Mandrisio, già sede di un campionato mondiale di ciclismo, e raggiunto la cittadina di Lugano. Siamo nel Canton Ticino, la Svizzera Italiana.
Siamo poi scesi da Menaggio e Laglio, famosa per la villa di proprietà di George Clooney.
Il secondo giorno la tappa è stata da Como a Chiavenna, percorrendo circa 100 km in gran parte sempre costeggiando il bellissimo lago di Como, poi il lago di Mezzola, dove abbiamo imboccato una sicura pista ciclabile.
Chiavenna, al centro della valle omonima, è un po’ la porta d’Italia (ottimi i pizzoccheri, la loro specialità dell’Alta Chiavenna!).
La terza giornata è dedicata al tappone alpino: 93 km su 2168 metri di dislivello che ci hanno portati ai 2.300 metri di altezza del Passo Bernina.
Da Chiavenna al lago di Poschiavo, località svizzera dove abbiamo pernottato, lo spettacolo è mozzafiato. Raggiunto da Chiavienna il passo Maloja a 1800 metri, si apre un panorama di laghi e cime innevate da cartolina, che accompagna il ciclista fino a St. Moritz, una delle località alpine più famose al mondo. Qui, il primo incontro lo si fa con il famoso trenino rosso del Bernina, che ha come stazione d’arrivo proprio questa splendida cittadina.
Abbiamo poi proseguito, accompagnati dal trenino che come un serpente passa nei luoghi più impensabili e insidiosi, e siamo arrivati ad ammirare il meraviglioso panorama del Ghiacciaio del Bernina, per poi buttarci in una discesa vertiginosa fino a Poschiavo, dove si arriva dopo 5 ore di pedalata.
Anche nel paese il protagonista assoluto è il trenino rosso, che occupa parte della sede stradale principale, creando uno strano effetto. Diventato patrimonio mondiale dell’Umanità, il trenino è sempre pieno di turisti che vogliono godersi uno spettacolo veramente bello… senza faticare!
Siamo stanchi, ma la giornata seguente sarà la tappa più lunga.
Da Poschiavo infatti si torna di nuovo a Como, 167 km per 7 ore di bici: abbiamo percorso la Valtellina per circa 70 km sul Sentiero Valtellina, una pista ciclabile che è stata una assoluta sorpresa anche per noi.
Ben segnata, costeggia il fiume Adda e rende sicura la pedalata del gruppo, altrimenti esposto alle insidie del traffico, che comunque troviamo sul ramo di Lecco del lago.

Il nostro raid sta per volgere al termine. Manca l’ultima tappa: il pellegrinaggio e la penitenza.
Il due giugno il tempo è grigio, ma il gruppo, senza indugio, parte.
Il pellegrinaggio è verso la Chiesa del Ghisallo. Come San Pietro per i cristiani, la Mecca per i Mussulmani, il Ghisallo per il ciclista è il centro del mondo. Al suo interno sono esposte la maglie dei campioni, le bici, le immagini dei più famosi ciclisti al mondo. A qualche metro il museo, aperto qualche anno fa. Fanno buona guardia le statue di Coppi, Bartali, e di tanti altri…
E poi, la penitenza.
Il Muro di Sormano. 2 km, media pendenza 17%, massima pendenza 24%, è un vero spettacolo. Un nastro di asfalto che sale su una montagna per un dislivello di 300 mt senza respiro, senza pietà… o lo affronti senza incertezze, o non riparti più… la tappa si chiude con 83 km percorsi e 1767 metri di dislivello.
Bene, cinque giorni, 530 km percorsi, 6500 metri di dislivello percorsi con un gruppo veramente affiatato.
Un doveroso ringraziamento agli sponsor, alla Croce Rossa Italiana di Castellarano e allo Sci Club la Torre per l’aiuto, e arrivederci al prossimo anno!