Pallamano: Sportinsieme riparte dall’entusiasmo delle squadre femminili

La Polisportiva di Castellarano è formata da un cospicuo numero di discipline sportive, fra cui la pallamano. La quota rosa all’interno è orgoglio per il responsabile Luigi Esposito


Luigi Esposito, responsabile della pallamano all’interno dell’associazione sportiva dilettantistica Sportinsieme, si è visto, come tanti altri suoi colleghi e volontari, gestire un periodo di vera difficoltà. Il numero degli iscritti quest’anno si ritrova ridotto quasi di un 50%: da 80 iscritti dell’anno precedente a 50 quest’anno. Quella di Luigi è una preoccupazione reale perché quest’anno non ha potuto portare i suoi ragazzi ai campionati giovanili, ma solo federali con le disposizioni per legge anti Covid-19.

La quota rosa all’interno delle sue squadre è molto presente. Se fino a prima della pandemia Luigi gestiva 3 squadre femminili (la B, l’under 15 e stavano creando le under 13) ora si ritrova con soltanto qualche decina di atlete. Il periodo non ha aiutato: i genitori si sono dimostrati molto spaventati e preoccupati nel mandare i propri figli agli allenamenti a seguito del lockdown. Ad oggi la pallamano non ha registrato, con molto dispiacere, nessun nuovo iscritto. Luigi, il quale allena personalmente la squadra femminile under 15, ci rivela di essere molto soddisfatto dell’impegno che le sue ragazze, come anche tutti i ragazzi e i bambini di Sportinsieme, hanno dimostrato in un momento così difficile.

“I ragazzi sono eccezionali, non dimostrano timore e sono i migliori nel rispettare le normative precauzionali da Covid-19”.

La pallamano è uno sport di squadra, incentrato sulla condivisione e sul supporto reciproco. In un momento in cui i rapporti sociali sono sempre più annullati o mediati da altre forme telematiche, intraprendere uno sport come questo può aiutare fortemente i ragazzi a combattere la solitudine e l’incertezza del periodo. Volontari come Luigi, che hanno fondato Sportinsieme dieci anni fa, (la polisportiva di Castellarano che unisce tutti gli sport “sotto un unico tetto” per fare rete ed aiutarsi a vicenda) sono i veri protagonisti della loro comunità. Durante il periodo di lockdown, dove le palestre erano chiuse e le speranze di incontrarsi per praticare il proprio sport erano vane, Luigi ha deciso di allenare “le sue ragazze” alla pista polivalente del Parco Don Reverberi di Castellarano. Sportinsieme è una delle tante realtà che funziona, perché è fatta di persone come Luigi.